Lo stemma del comune di Quartu Sant'Elena
Comune di Quartu Sant'Elena
Più grande Più piccolo Stampa Feed RSS
immagine di testata Torna alla home page
giovedì, 23 novembre 2017
Casa

Bonus sociale elettricità (regime di compensazione della spesa per la fornitura di energia elettrica)

Che cos’è
I cittadini in condizioni di disagio economico o che fanno uso di apparecchiature ellettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita possono ottenere uno sconto (bonus) sulle bollette dell’energia elettrica.
Il bonus per disagio economico e il bonus per l’uso di apparecchiature elettromedicali sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
I bonus possono essere richiesti per una sola utenza elettrica.
Per le situazioni di disagio economico, il valore del bonus è differenziato a seconda del numero dei componenti della famiglia anagrafica: 56 euro all’anno per un nucleo familiare di 1-2 persone, 72 euro all’anno per un nucleo di 3-4 persone, 124 euro per nuclei con più di quattro persone.
Il bonus riconosciuto agli utenti che utilizzano apparecchiature elettromedicali necessarie al mantenimento in vita è invece di 138 euro all’anno.
 
A chi si rivolge
Il bonus sociale per disagio economico può essere richiesto da tutti gli utenti intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione di residenza, con potenza impegnata:
- fino a 3 kW se il numero delle persone aventi la stessa residenza e formanti il nucleo familiare non è superiore a quattro;
- fino a 4,5 kW se il numero delle persone aventi la stessa residenza e formanti il nucleo familiare è superiore a quattro.
Per avere diritto al bonus l'indicatore ISEE (Indicatore di situazione economica equivalente) del nucleo familiare non deve essere superiore a 7.500 euro.
Per i nuclei familiari con quattro o più figli a carico l'indicatore ISEE non deve superare i 20.000 euro.

Il bonus per disagio economico viene applicato per 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo bonus l’interessato deve rinnovare la richiesta di ammissione.

Il bonus per disagio fisico, senza limitazioni di residenza o potenza impegnata, può essere richiesto per tutte le utenze presso le quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto a utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questo caso il bonus viene applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di utilizzare tali apparecchiature.
 
Come si fa
Per accedere al bonus sociale gli interessati devono presentare all’Ufficio Protocollo Generale la domanda compilata sull’apposita modulistica (scaricabile in fondo a stessa pagina), allegando la necessaria documentazione così come indicato di seguito.

Per la domanda per il bonus elettrico per disagio economico, con meno di quattro figli a carico occorre presentare: 
- modulo A compilato
- fotocopia dell'attestazione ISEE valida (l'ISEE non deve essere superiore a 7.500 euro)
- fotocopia di un documento d'identità valido di chi presenta la domanda

Per la domanda per il bonus per disagio economico, con quattrò o più figli a carico:
- modulo A compilato
- modulo E compilato (autocertificazione per il riconoscimento della condizione di famiglia numerosa)
- fotocopia dell'attestazione ISEE valida (l'ISEE non deve essere superiore a 20.000 euro)
- fotocopia di un documento d'identità valido di chi presenta la domanda

Per la domanda per il bonus elettrico per disagio fisico:
- modulo B compilato
- fotocopia di un documento d'identità valido di chi presenta la domanda.
- certificazione della ASL che attesta la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali, il tipo di apparecchiatura utilizzata, l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata, la data a partire dalla quale l'utente utilizza l'apparecchiatura. (Per questa dichiarazione è possibile fare riferimento al facsimile indicato come "modulo D" scaricabile in fondo a questa pagina)
- in alternativa alla certificazione ASL, e solo se il richiedente ha ricevuto comunicazione di essere stato inserito tra gli utenti non distaccabili ai fini del P.E.S.S.E. (Piano di emergenza per la sicurezza del sistema elettrico), si può presentare il modulo C.

Oltre che scaricabili in fondo a questa stessa pagina, i moduli sono reperibili presso gli uffici dei Servizi sociali in via Cilea 15 e presso l'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico (palazzo comunale, via Eligio Porcu 141, piano terra).

La domanda per il bonus sociale, sia per disagio economico che per disagio fisico, può essere presentata in qualsiasi momento.
Nel caso di disagio economico l'agevolazione viene applicata direttamente sulla bolletta elettrica entro 60 giorni dalla data di disponibilità della richiesta per l'impresa distributrice, per un periodo di un anno.
La richiesta di rinnovo del bonus per disagio economico deve essere presentata ogni anno, entro lo stesso mese in cui è stata presentata l'anno precedente.
Nel caso di disagio fisico, il bonus sociale verrà invece erogato senza interruzione fino a quando sarà necessario l'uso delle apparecchiature elettromedicali essenziali per il mantenimento in vita.

Dove rivolgersi
SETTORE SERVIZI SOCIALI
via Cilea 19
tel. 070 834091   fax. 070 8340 9710
e-mail: servizi.sociali@comune. quartusantelena.ca.it     qservizisociali@tiscali.it

Cliccare qui per conoscere orari e giorni di apertura al pubblico

Dove presentare la domanda
UFFICIO PROTOCOLLO GENERALE
via Cap. Eligio Porcu 141 - piano terra

Cliccare qui per conoscere orari e giorni di apertura al pubblico

Ulteriori informazioni
Gli utenti che hanno presentato la domanda di ammissione per il bonus sociale possono controllare direttamente on line lo stato di avanzamento della loro richiesta. Per accedere al servizio è sufficiente collegarsi al sito www.bonusenergia.anci.it (per accedere cliccare sul banner "Accesso al sistema" a destra dello schermo, e inserire l'ID utente e la password forniti dal Comune di residenza).
Qualora la domanda risultasse non validata,  per ottenere ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 800 166654.

Cambio di residenza:
se il cittadino cambia residenza durante il periodo di godimento del bonus sociale, dovrà recarsi presso il nuovo Comune di residenza per effettuare nuovamente la domanda. In questo caso il bonus sarà trasferito sulla nuova abitazione e sarà applicato fino alla scadenza originaria del diritto.
Variazione del numero di componenti: nel caso in cui, durante il periodo di godimento del bonus, intervengano variazioni nella numerosità del nucleo familiare anagrafico, il cittadino potrà chiedere l’adeguamento del bonus al nuovo numero di componenti. La variazione del bonus decorre dal primo giorno del mese successivo alla notifica della variazione all’impresa di distribuzione da parte del Comune, fermo restando il termine originario di scadenza del bonus.
Variazione del reddito: le variazioni della situazione reddituale e patrimoniale del cittadino saranno prese in considerazione solo al momento del rinnovo della domanda di ammissione al bonus.
 
ultima modifica: 01-11-2010 00:00:00
ALBO PRETORIO
BANDI E CONCORSI
Sito conforme WCAG 1.0 WAI-AA Sito conforme alle linee guida sull'accessibilità (L. 4/2004)
Sito realizzato da acagliari.it