Lo stemma del comune di Quartu Sant'Elena
Comune di Quartu Sant'Elena
Più grande Più piccolo Stampa Feed RSS
immagine di testata Torna alla home page
mercoledž, 3 marzo 2021
NOTIZIE

venerdž, 22 gennaio 2021

QUARTU CELEBRA LA GIORNATA DELLA MEMORIA

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI QUARTU SANT’ELENA

27 GENNAIO 2021

Comunicato Stampa

Piazza Azuni per un giorno diventa il luogo della memoria. Nella seduta del Consiglio Comunale presentazione di “Storia di un uomo magro”, in collaborazione con la Fondazione Memoriale della Shoah, Istituti di Resistenza, Anpi, Umanitaria, Libreria Bocca Milano.

 

L’Amministrazione comunale di Quartu Sant’Elena celebra la Giornata della Memoria 2021 con un ricco calendario in ricordo delle vittime della Shoah, articolato in due momenti che prevedono il coinvolgimento delle istituzioni e della cittadinanza nel rispetto delle norme di sicurezza prescritte nell’ambito della lotta al Covid-19.

La mattina alle ore 11,00 in Piazza Azuni, alla presenza del Sindaco, delle rappresentanze dell’esecutivo e del Consiglio Comunale è prevista l’apposizione di una targa dedicata alla Giornata della Memoria, come monito alla responsabilità individuale e collettiva e richiamo ai valori di libertà e rispetto della vita riassunti nelle parole di Primo Levi: “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.  Nel corso della cerimonia cinque alunni del liceo Motzo, in rappresentanza di tutte le scolaresche cittadine, porteranno il loro omaggio alla memoria dell’Olocausto.

In Serata, a partire dalle ore 17,00 è prevista la convocazione straordinaria del Consiglio Comunale, in cui verrà presentato il monologo “Storia di un uomo magro” di Paolo Floris, liberamente tratto dal libro “La ghianda è una ciliegia” del giornalista e scrittore Giacomo Mameli (Cuec 2006, Il Maestrale 2020). Nel monologo, l'attore-regista rievoca la vicenda del prigioniero sardo Vittorio Palmas che nel 1945 si salva “per due chili” nel lager di Bergen Belsen: pesava 37 chili ma se la bilancia ne avesse segnato 35 sarebbe finito nella camera a gas, come è successo a milioni di ebrei vittime dell'Olocausto. Il lavoro, proposto dall’Associazione culturale “Pane e Cioccolata” verrà presentato il la mattina di mercoledì 27 gennaio in contemporanea in oltre cento scuole italiane come contenuto di rilevante interesse indicato dalla Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, presieduta da Ferruccio de Bortoli.

La mattina di mercoledì l'opera verrà commentata alle 10.30 nella libreria Bocca di Milano dallo stesso Floris, da Mameli (ultimamente vincitore del Premio Fiuggi Storia con il suo ultimo libro Hotel Nord America) , dal critico del Corriere della Sera Franco Manzoni, dall'operatore culturale Francesco Oppi delle Officine del Guado e dal titolare della libreria milanese, Giorgio Lodetti. Di sera, a partire dalle 17, 30 il filmato viene proiettato alla presenza di Mameli e dell’attore Paolo Floris  e discusso nella sala del Consiglio comunale di Quartu.

Nella diffusione dello spettacolo sono coinvolte molte sedi nazionali degli Istituti Storici della Resistenza e sedi dell'Anpi.

ALBO PRETORIO
BANDI E CONCORSI
Sito conforme WCAG 1.0 WAI-AA Sito conforme alle linee guida sull'accessibilità (L. 4/2004)
Sito realizzato da acagliari.it